Illustrazione tratta da opera di Giacomo Balla

Archive for the ‘Galleria’ Category

Galli della Loggia a Scurati. «La licenza creativa non autorizza a tradire la verità della storia»

L’editorialista del «Corriere della Sera» ribatte all’autore del romanzo storico su Mussolini (Bompiani): chi legge deve poter distinguere realtà e finzione


di Ernesto Galli Della Loggia

Apprezzo la sincerità con cui Antonio Scurati riconosce gli errori (non tutti) contenuti nel suo libro. Non mi convince però — ed è forse la vera questione di fondo — quanto egli dice sulla differenza tra lo sguardo dello storico e quello del romanziere. Non mi convince proprio considerando le sue righe su Benedetto Croce. (continua…)


Italy First? La strategia britannica per il controllo del Mediterraneo durante la seconda guerra mondiale

di Paolo Soave

Nonostante tutto la storiografia italiana continua a godere di buona salute e a dimostrare la serietà delle ricerche d’archivio. Marco Maria Aterrano, storico e studioso della seconda guerra mondiale, è autore di un volume intitolato Mediterranean-First? La pianificazione strategica anglo-americana e le origini dell’occupazione militare alleata in Italia (1939-1943), recentemente edito nella collana di scienze storiche “Clio” dell’Università Federico II. La rilevanza storiografica del tema proposto resta centrale e insuperata, collegandosi direttamente alla transizione dal fascismo al postfascismo, e quindi alla futura democrazia italiana, senza soluzioni di continuità per un aspetto fondamentale quale quello della tutela politica imposta dagli anglo-americani. (continua…)


Un diplomatico nella bufera. La politica estera italiana dalla Guerra di Libia all’avvento del fascismo

di Lorenzo Medici

Il saggio di Valentina Sommella, Un console in trincea. Carlo Galli e la politica estera dell’Italia liberale, 1905-1922 (Rubbettino Editore), è un appassionante racconto dell’attività diplomatica svolta da Carlo Galli fra il 1905 e il 1922. Oltre alla documentazione edita disponibile, le principali fonti utilizzate sono le memorie Diari e Lettere pubblicate nel 1951, la corrispondenza in prevalenza inedita del fondo “Carlo Galli” e la documentazione di altri fondi depositati presso l’Archivio Storico Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri. (continua…)


Minima storiografica: CARLO MORANDI, L’idea dell’unità politica d’Europa nel XIX e XX secolo

La nuova collana “Minima Storiografica” presenta il suo secondo volume:

Carlo MORANDI, L’idea dell’unità politica d’Europa nel XIX e XX secolo, a cura di Alessandro Guerra, Roma, Società Editrice Dante Alighieri, 2018

Una delle costanti della riflessione storica di Carlo Morandi è stata l’Europa, il problema di una piena coscienza dell’identità europea e le dinamiche della sua organizzazione. In questo saggio che nasce sulla scorta di testi elaborati in precedenza il tema è il senso unitario della vita europea lungo l’età moderna. (continua…)


«M» di Antonio Scurati. Il romanzo che ritocca la storia

di Ernesto Galli della Loggia

Incongruenze, sviste e anacronismi per il Mussolini dello scrittore. Considerazioni in margine al libro (Bompiani) da settimane in vetta alle classifiche

Voglio sperare che ancora oggi se a un esame di licenza liceale uno studente attribuisse a Carducci l’espressione «la grande proletaria» (invece che a Giovanni Pascoli, che la coniò per l’Italia che si accingeva a occupare la Libia ), e definisse Benedetto Croce un «professore» (lui che per tutta la vita gratificò di tutto il disprezzo immaginabile l’Università e i suoi professori, che fu l’anti-accademismo vivente), voglio sperare, dicevo, che lo sciagurato correrebbe seri rischi di essere bocciato. (continua…)


En novembre 1989, Margaret Thatcher avait essayé d’arrêter l’unification de l’Allemagne

par Eugenio Di Rienzo

La publication en décembre 2009 de la collection de documents provenant des archives du Foreign Office (P. Salmon, K. Hamilton, S. Twigge, Documents on British Policy Overseas: German Unification, 1989–1990, Routledge) a apporté un nouvel éclairage sur l’un des aspects les plus controversés de la politique étrangère de Margaret Thatcher. La même “Dame de fer” a confessé dans ses mémoires que son intervention dans le processus de réunification allemande avait été un «échec retentissant». Bien qu’il ait bien accueilli la “révolution démocratique” de l’Allemagne de l’Est, “Maggie” était alarmée par la possibilité de voir une Grande Allemagne reconstituée. La chance que cela s’avère soudainement devient très concrète dans les semaines qui ont suivi la chute du mur de Berlin, le 9 novembre 1989. (continua…)


Scatta l’«effetto cobra». E l’Università distrugge la (vera) saggistica

di Nuccio Ordine

In base al sistema di valutazione che regola i concorsi, un critico come George Steiner non ha i requisiti richiesti. Conviene produrre pubblicazioni finalizzate esclusivamente alle tornate concorsuali

Con «effetto cobra», espressione divulgata dall’economista tedesco Horst Siebert, si indicano decisioni che producono esiti contrari alle aspettative. La formula trova la sua origine in un aneddoto ambientato in India. Durante la dominazione britannica, un governatore decide di mettere una taglia sui cobra per disinfestare la regione. Così, in cambio di ogni esemplare catturato, offre ai cittadini dei soldi. Ma il provvedimento (che, nel giro di pochi anni, aveva trasformato i cacciatori in allevatori per guadagnare di più) anziché eliminare i serpenti, aveva contribuito invece a farli moltiplicare. Purtroppo lo stesso «effetto cobra» si sta producendo nel complicato sistema di valutazione che regola i concorsi universitari. (continua…)


Minima storiografica: i nuovi titoli della collana

“Minima Storiografica”, la nuova collana di Nuova Rivista Storica, diretta da Eugenio Di Rienzo e pubblicata dalla Società editrice Dante Alighieri, si arricchisce di nuovi titoli. Nata con l’intento di presentare al pubblico degli specialisti e dei cultori di storia scritti inediti o ingiustamente dimenticati, ha avviato le sue pubblicazioni la scorsa primavera con il volume: PIETRO QUARONI, La politica estera italiana dal 1914 al 1945.

A breve sarà disponibile il secondo volume della collana:

CARLO MORANDI, L’idea dell’unità politica d’Europa nel XIX e XX secolo, a cura di Alessandro Guerra (continua…)


L’esilio di un re gentiluomo. Francesco II di Borbone nell’Italia dei Savoia

di Lorenzo Terzi

La figura di Francesco II di Borbone, ultimo re delle Due Sicilie, è stata raramente oggetto di indagine storica, soprattutto per quanto riguarda il periodo successivo alla caduta del Regno. Eppure l’esilio del figlio di Ferdinando II e della prima moglie, la “reginella santa” Maria Cristina di Savoia, durò più di un trentennio: dal 1861 al 1894, anno della sua morte, avvenuta nella piccola città termale di Arco di Trento. Si tratta, peraltro, di un’epoca cruciale per le sorti della “nuova Italia”: il neonato Regno sabaudo, immediatamente dopo le convulse vicende della sua repentina costituzione, dovette affrontare le drammatiche emergenze del brigantaggio, della terza guerra d’indipendenza e della prima emigrazione transoceanica. (continua…)


Il fantasma del fascismo. La trappola nostalgica che paralizza la sinistra europea

di Alessandro Campi

Le vie della nostalgia sono, se non infinite, certamente varie. Il rimpianto dei grillini e dei leghisti, intriso di conservatorismo piccolo-borghese, sembra andare a quel tempo antico durante il quale si santificavano le feste, si trascorrevano le domeniche in famiglia, si mangiava italiano, lo Stato controllava l’economia, i giovani partivano per la naja obbligatoria, ci si sposava tra compaesani e si facevano molti figli. Il governo del cambiamento che depreca la modernità. Che incredibile ironia, come hanno fatto notare alcuni osservatori. (continua…)